Vendere casa nel 2019: i documenti necessari per arrivare alla vendita preparati

di Alessandro Alberta | 08/03/2019


Se hai deciso di vendere la tua casa, capire quali sono i documenti necessari è fondamentale per evitare brutte sorprese all'ultimo momento. Se sei seguito da una buona agenzia immobiliare, avrai senz'altro un consulente al tuo fianco che ti aiuterà a districarti negli aspetti burocratici della vendita. Tuttavia, sapere in anticipo quali documenti servono, aiuta a risparmiare tempo. Soprattutto se, come capita spesso, hai fretta di vendere casa.

Il tuo agente immobiliare non ti ha chiesto i documenti dell'immobile prima di assumere l'incarico di vendita? Allora, forse, è il momento di rivalutare la sua professionalità.

Documenti relativi all'immobile

APE: l'Attestato di Prestazione Energetica

Si tratta di un documento fondamentale per la vendita di un immobile. È necessario (per legge) anche all'agenzia immobiliare per poter pubblicizzare l'annuncio della tua casa. La classe energetica dell'immobile, infatti, deve essere segnalata nell'ambito della comunicazione promozionale.

Visura e planimetria catastale

La visura catastale è necessaria a identificare inequivocabilmente l'immobile da vendere e le sue caratteristiche (es. categoria, classe, consistenza, rendita). Ma anche le informazioni anagrafiche di chi vanta diritti reali sulla casa (ad esempio il proprietario). Dato che questa informazione può non essere aggiornata nei registri catastali, può essere necessario richiedere una visura ipotecaria in conservatoria.

La planimetria catastale è, invece, il disegno dell'immobile in cui è riportata la distribuzione dei locali e le relative misure.

Titolo edificatorio abilitativo

Si tratta dei titoli che sono stati necessari per l'immobile di nuova costruzione (se del caso) o per gli interventi di ristrutturazione urbanistica o edilizia. Fondamentali soprattutto nel caso in cui tali interventi abbiano apportato modifiche alla planimetria catastale.

Certificato di destinazione urbanistica

Il certificato di destinazione urbanistica (anche noto con l'acronimo CDU), è un documento che può essere richiesto a titolo oneroso agli Uffici Tecnici Comunali. Indica i dati catastali dell'immobile e la destinazione d'uso urbanistico oltre ad altre informazioni che qualificano l'edificio.

Certificato di agibilità o abitabilità

Il certificato di agibilità e il certificato di abitabilità sono la stessa cosa? La risposta è affermativa. I due concetti, infatti, sono stati unificati con il decreto SCIA 2 (D.lgs. n. 222). Si tratta di un documento che attesta la vivibilità della casa in termini igienico sanitari, di sicurezza degli impianti installati e la conformità dell'immobile al progetto di costruzione.

Atto di provenienza

L'atto di provenienza attesta la titolarità di un diritto reale su un immobile da parte di un soggetto (persona fisica o persona giuridica). Si tratta di un documento che può assumere due forme, a seconda dei casi:

  • Atto notarile o una scrittura privata (ad esempio un atto di compravendita o trascrizione dell'accettazione tacita dell'eredità).
  • Sentenza giudiziale.

Regolamento di condominio

Nel caso di immobili in condominio, il proprietario deve fornire, in fase di trattativa il regolamento di condominio. Si tratta di un documento obbligatorio in caso di presenza di almeno 11 condomini.

Contiene informazioni fondamentali per l'acquirente, dato che può porre vincoli all'utilizzo dell'immobile e delle sue parti comuni.

Dichiarazione di regolare pagamento delle spese condominiali

Ove si fosse in presenza di un immobile in condominio con amministratore, il proprietario deve richiedere un attestato di regolare pagamento delle spese condominiali. In questo modo, l'acquirente potrà essere certo di non acquistare, oltre una nuova casa, anche dei debiti nei confronti dell'amministratore.

Contratto di locazione

Nel caso in cui la casa in vendita fosse affittata, il proprietario deve fornire, in trattativa, il contratto di locazione. Ciò darà modo all'acquirente di valutare gli attuali vincoli di tempo e le condizioni economiche della locazione in essere.

Certificazioni di conformità degli impianti e libretto della caldaia

Assieme all'atto di provenienza, le certificazioni di conformità sono documenti necessari alla vendita della casa che spesso mettono in crisi i proprietari. La conformità dell'impianto elettrico e del gas viene rilasciata da un tecnico specializzato, con relazione asseverata.

Si tratta di documenti obbligatori per la vendita della casa? Senza tale attestazione, l'atto di compravendita risulta valido. Tuttavia, la certificazione degli impianti è un elemento che può incrementare il valore dell'immobile e risulta fondamentale nel caso di compravendita di un immobile commerciale o, comunque, aperto al pubblico.

Copia del contratto di mutuo

Se l'immobile in vendita è gravato da mutuo, il proprietario deve fornire all'acquirente, in fase di contrattazione, la copia del contratto e l'attestazione della regolare posizione nel pagamento delle rate di rimborso. Com'è facile comprendere, l'acquirente vuole avere la certezza delle condizioni del mutuo che si sta accollando.

Visura camerale dell'agenzia immobiliare

In caso di compravendita con mediazione, in fase di rogito, l'agenzia dovrà fornire la visura camerale e il numero di iscrizione al REA e i documenti dell'intermediario o del legale rappresentante.

Documenti relativi al proprietario

Carta d'identità e codice fiscale

Si tratta dei documenti di riconoscimento fondamentali, soprattutto in un atto di compravendita immobiliare. È importante che siano in corso di validità e, per tale motivo, è sempre bene effettuare un controllo prima di addentrarsi nel processo di vendita immobiliare: in alcuni casi, l'aggiornamento di questi documenti può richiedere tempi lunghi, che potrebbero mettere a rischio gli appuntamenti con il processo di compravendita o far fallire il rogito.

Certificato di residenza (o autocertificazione), estratto di nascita e certificato di stato civile o estratto dell'atto di matrimonio

Documenti che attestano la corrispondenza tra soggetto proprietario e venditore. Il certificato di stato civile e, in alternativa, l'estratto dell'atto di matrimonio servono ad attestare la presenza o meno di ulteriori soggetti che possono vantare diritti reali sull'immobile in vendita.

Homepanda, la consulenza documentale per la vendita della tua casa

Chi si rivolge a Homepanda può contare su un servizio d'eccellenza per la consulenza e revisione documentale. Un supporto di qualità con il quale supportiamo chi ha deciso di affidarci casa per la vendita sul mercato immobiliare. Vuoi sapere cosa altro facciamo per te? Non perdere altro tempo con vaghe promesse di vendita in tempi brevi e leggi qui.


Spread The Word

Le guide per argomento