Come sistemare la casa prima di metterla in vendita

di Alessandro Alberta| 27/09/2018

Ok, vuoi mettere la casa in vendita. La prima domanda da porti è: "Io la comprerei?".

Il più delle volte, un immobile da vendere è qualcosa di cui ci si vuole liberare nel minor tempo possibile e con i migliori risultati. Senza andare troppo sul sottile rispetto alle condizioni in cui si trova la casa. Starà al nuovo proprietario renderla bella e funzionale come vuole. Niente di più sbagliato.

Se pensi alla casa come un qualsiasi altro prodotto da vendere, quello che bisogna fare è renderlo il più attraente possibile. Allora, come sistemare la casa prima di metterla in vendita? Te lo spiegano in questa pagina gli esperti di Homepanda.

Come sistemare casa prima di metterla in vendita

Parola d'ordine: ripristinare

Prima di mettere in vendita un immobile è fondamentale verificare che corrisponda alla perfezione con la planimetria accatastata. Gli interventi edilizi successivi (ed eventuali) devono essere in regola. Bagni aggiunti, cucine spostate, abbattimenti o innalzamenti di pareti divisorie, verande e balconi chiusi, soppalchi: tutto deve essere ripristinato secondo i dati catastali o deve essere sanato.

Questo accorgimento, in alcuni casi anche molto oneroso, è fondamentale per evitare di far sorgere problemi in sede di richiesta di mutuo da parte dell'acquirente o in fase di rogito. Ma anche per evitare eccessivi margini di contrattazione sul prezzo.

Ristrutturare prima di vendere? Una buona idea

La ristrutturazione di una casa da mettere in vendita è la strategia migliore per rendere l'immobile più appetibile per l'acquirente e per poterlo presentare sul mercato al prezzo desiderato.

Lo sappiamo: stai già pensando di doverti sobbarcare di spese, proprio quando hai bisogno di soldi per acquistare la nuova casa. Ma puoi anche limitarti a pochi interventi di grande effetto:

  • Imbiancare pareti e soffitti – Un intervento che non richiede un investimento eccessivo, ma che fa sicuramente la differenza. Coprire le pareti ingiallite dal tempo o con l'alone lasciato da quadri o mobili, muffe o crepe dà un aspetto decisamente migliore a ogni tipo di immobile.
  • Pavimentazione – Soprattutto le case più datate, possono presentare problemi relativi alla pavimentazione dei locali. Dalle mattonelle e i parquet scheggiati o con crepe evidenti, a scelte estetiche decisamente demodé che incupiscono gli ambienti. Sul mercato esistono soluzioni di pavimentazione a basso costo e che richiedono interventi poco invasivi. Un piccolo investimento oggi, per vendere meglio già domani.
  • Cambiare infissi – Un intervento richiesto solo in presenza di serramenti particolarmente datati o malridotti. Ricorda che i vecchi serramenti in legno hanno il loro fascino e possono essere ristrutturati con un bell'effetto, ma che non saranno visti bene da chi fa attenzione al risparmio energetico.

La casa da vendere non è un deposito

C'è chi attende di vendere, prima di eliminare la mobilia vecchia. C'è chi, addirittura, utilizza l'immobile già disabitato come deposito per gli arredi e gli oggetti che non servono. Se ti liberi fin da subito di ciò che non serve, farai acquistare spazio e luce ai locali dell'abitazione da mettere sul mercato.

Sarà anche meno laborioso dare una rinfrescata alla pittura delle pareti e sarà più semplice passare alla fase due di questa strategia: fare ordine.

Una casa ordinata è una casa percepita come più spaziosa, più curata e abitabile e meno "infestata" dal suo attuale proprietario.

Una nuova luce

Si tratta di uno sforzo minimo (anche economicamente parlando), per ottenere subito un ottimo risultato. Sostituisci le vecchie lampadine a incandescenza o quelle fulminate con nuove lampade a led, potenti e brillanti. Cosi, durante il sopralluogo, il potenziale acquirente vedrà tutto sotto la luce giusta.

Una pennellata di verde

Aggiungere qualche pianta (senza esagerare), è una buona strategia per rendere gli ambienti più accoglienti. Se non hai il pollice verde o non abiti l'immobile, puoi optare per qualche pianta grassa, che richiede poche attenzioni, ma che fa comunque il suo effetto.

Posiziona le piante in punti strategici, in modo da valorizzare un angolo altrimenti spoglio o per decorare un tavolino o una mensola vuota.

Anche il naso vuole la sua parte

Durante un sopralluogo in un immobile da acquistare, l'acquirente è come una spugna di stimoli. Nella sua decisione di acquisto concorrono diversi ragionamenti, ma anche sensazioni. Non ultime le percezioni sensoriali. Che sia una casa disabitata o meno, consigliamo, prima di ogni sopralluogo, di arieggiare i locali per almeno mezz'ora. Fai prendere all'immobile (e ai suoi visitatori) una boccata di aria fresca.

Come sistemare la casa da vendere? Chiedi consiglio ai nostri esperti

I consigli che hai letto qui sopra, non sono che le regole base per rendere presentabile la tua casa al mercato immobiliare. Ogni immobile, però, è una storia a sé e potresti aver bisogno di consigli ad hoc per presentare al meglio l'abitazione. Se ti affidi a Homepanda, i nostri esperti sapranno darti i consigli giusti per rendere la casa più attraente.

Se vuoi già avere qualche dritta, non mancare di leggere la nostra guida sull'homestaging, per rendere la tua casa da mettere in vendita bella come una star.

 

Devi vendere casa?


Spread The Word