I vincoli del mandato dell'agenzia immobiliare

di Alessandro Alberta | 22/03/2019


Stai pensando di vendere casa e non hai molto tempo da dedicare alla pubblicazione degli annunci o all'organizzazione delle visite dei potenziali acquirenti. La soluzione è senz'altro affidare il tuo immobile a un'agenzia immobiliare (se non ti va di cercarla in giro, esistono anche agenzie immobiliari online). Tuttavia, ti stai chiedendo quali possano essere i vincoli derivanti dal mandato d'intermediazione immobiliare. Stai pensando: "Meglio contattare l'agenzia quando ho capito bene come funziona". Per fortuna ci sono gli approfondimenti di Homepanda, che ti aiutano a comprendere il mercato immobiliare.

Tra le guide di Homepanda abbiamo già visto quali sono le caratteristiche dell'incarico esclusivo all'agenzia immobiliare. Qui ci soffermiamo sui vincoli che derivanti dall'affidamento del mandato per la vendita di un immobile a un'agenzia.

vincoli mandato agenzia immobiliare

Vendere casa: il contratto con l'agenzia

Il contratto che si stipula con l'agenzia è un incarico di mediazione per la vendita immobiliare il cui oggetto è la vendita di un immobile. Si tratta di un documento che non ha una forma stabilita per legge. Tuttavia, l'uso ha determinato alcune clausole ricorrenti, che è bene conoscere e valutare prima di affidarsi a un mediatore immobiliare.

Ecco, dunque, alcune delle clausole e dei vincoli più frequenti nei contratti d'intermediazione immobiliare.

La clausola d'esclusiva

Con tale clausola, il venditore s'impegna a dare l'incarico di vendita dell'immobile a una sola agenzia. Una condizione essenziale affinché siano massimizzati gli sforzi e l'efficacia della promozione della tua casa.

In poche parole: una volta stipulato il contratto con un'agenzia, non potrai rivolgerti a un altro mediatore finché il contratto sarà in vigore.

Il vincolo temporale

Il vincolo di tempo è una garanzia per il venditore. Infatti, allo scadere del vincolo temporale, qualora non sarai soddisfatto del lavoro dell'agenzia, potrai cambiare intermediario. Nell'incarico, a volte, viene inserita la clausola del rinnovo automatico del mandato. In questo caso è bene, qualora non fossi soddisfatto del lavoro del tuo agente, segnarti la data di scadenza e procedere alla disdetta formale all'approssimarsi del rinnovo.

Vendita a mandato scaduto

Tra le clausole che spesso vengono inserite nel contratto di mediazione c'è il vincolo che fa riconoscere la vendita all'agenzia anche a mandato scaduto, nel caso in cui l'acquirente sia stato presentato precedentemente dall'agenzia.

Si tratta di una tutela necessaria per l'intermediatore immobiliare, nel caso in cui le due parti (venditore e acquirente) si accordino autonomamente per evitare le provvigioni, rimandando la conclusione della transazione a mandato scaduto.

La provvigione

Parliamo ora dell'aspetto che piace meno a ogni venditore: la provvigione. Si tratta del corrispettivo per il lavoro d'agenzia. Non esiste una legge che definisce qual è il valore di questa provvigione. Ogni agenzia può applicare la sua e, nel momento in cui viene firmato il contratto, diventa vincolante per le parti.

In alcuni casi, i contratti d'intermediazione immobiliare prevedono una doppia commissione: a carico sia del venditore, che dell'acquirente.

In questo, noi di Homepanda ti proponiamo, a te che vendi casa, delle condizioni speciali: una commissione fissa tra le più basse del mercato e nessuna provvigione (che le altre agenzie ti farebbero pagare tra il 2% e il 6% del valore dell'immobile). La nostra commissione fissa, inoltre, è comprensiva di servizi accessori all'intermediazione, come: un servizio fotografico professionale, la pubblicazione del tuo annuncio sui principali portali immobiliari online nelle prime posizioni dei risultati e l'assistenza in ogni fase della vendita dell'immobile.


Spread The Word

Le guide per argomento